Photographer: Stark

Photographer: Stark

Il mio amico, truccatore, personal shopper e lookmaker Roberto Mambretti, ad esempio, mi ha stupita la sera in cui l’ho conosciuto con due o tre dritte che mi accompagnano da allora. “Vuoi uno scrub da fare una volta alla settimana per avere una pelle del corpo morbida come quella che hai sempre sognato? Evita i prodotti professionali… olio corpo e zucchero. Ma mi raccomando, comincia dal basso verso l’alto così aiuti la circolazione!” Pensavo mi prendesse in giro, poi ho provato. E adesso lo zucchero è nell’armadietto del bagno, davanti alla doccia, e nel contenitore accanto alla vasca. In pratica un mai-più-senza. E per il viso? Non spendere patrimoni per le creme! Compra questo prodotto in farmacia (non posso nominarlo, pena la scomunica dal mondo dei blog!), vedrai che pelle tonica e che aspetto rilassato in tempo zero. Aveva ragione, di nuovo. E questo mi lascia con un’altra domanda: dove sono andati a finire i professionisti che lavorano con passione e hanno come unico obiettivo la tua soddisfazione e non i soldi? E’ rimasto solo Roberto? No, lo so. Ma ne riparleremo.

Annunci